Privacy Policy Cani e gatti mangiano di più durante l’inverno? Si, ed ecco perché non dovete preoccuparvi – muso a muso | Negozio per animali a Latina

Cani e gatti mangiano di più durante l’inverno? Si, ed ecco perché non dovete preoccuparvi

La personalità dei cani e dei gatti: ecco come possono convivere
11 Dicembre 2020
Come aiutare cani e gatti che vivono all'aperto
Cani e gatti che non vivono in casa: ecco come aiutarli a superare l’inverno
15 Gennaio 2021
Mostra tutto

Cani e gatti mangiano di più durante l’inverno? Si, ed ecco perché non dovete preoccuparvi

Se con l’arrivo del freddo avete notato che il vostro cane o il vostro gatto mangino più del solito, non avete motivo di preoccuparvi. E’ infatti normale che con le basse temperature il fabbisogno del vostro animale cambi, dato che il suo organismo consuma più energia per produrre calore e difendersi dal freddo. Ogni padrone deve quindi adattarsi di conseguenza, e in questo articolo vi spiegheremo come supportare il vostro amico a quattro zampe durante i mesi invernali.

Perché non dovete preoccuparvi se il vostro animale mangia più del solito

Se noi cerchiamo di fare “attenzione” alla dieta subito dopo le feste, per il nostro amico a quattro zampe è esattamente il contrario. Molti padroni si preoccupano vedendo il proprio cane o il proprio gatto mangiare più del solito, ma non c’è assolutamente nulla di cui preoccuparsi. Come abbiamo detto, è del tutto normale che un animale mangi più del solito e abbia più appetito, dato che il suo organismo richiede maggiore energia per aumentare lo strato adiposo, la densità e la lunghezza del pelo, cosa che li protegge maggiormente dal freddo.
Tutti i mammiferi hanno una zona chiamata “benessere termico” che, nel caso di cani e gatti, si colloca tra i 15 e i 25 °C. Per ogni animale i gradi di tale zona possono cambiare, venendo influenzati da molti fattori come: l’età, le condizioni ambientali, la quantità di cibo, l’attività fisica, il peso corporeo e la quantità e qualità del suo pelo.

Se la temperatura dell’ambiente supera il margine di benessere termico, il consumo energetico di cani e gatti aumenterà. Se si rimane sopra lo 0 °C, non c’è bisogno di alcun cambio di alimentazione particolare. In quel caso basterà aumentare leggermente la dose consigliata dell’alimento utilizzato.

Se le temperature scendono sotto lo zero invece, può esserci un incremento notevole. Per questo è consigliabile l’uso di una dieta con alimenti ad alta concentrazione calorica. Ricordiamo che, nel caso in cui l’alimento che avete scelto sia completo, non sono necessari integratori aggiuntivi. Se la richiesta di cibo continuo è eccessiva in alcuni casi potrebbe trattarsi di carenza nutritiva dovuta a una scarsa qualità dell’alimentazione scelta. Dobbiamo quindi chiederci se il nostro micio stia mangiando abbastanza proteine, se fibre e carboidrati siano abbastanza presenti, se beve abbastanza acqua.

Le differenze tra cane e gatto

Le differenze tra cane e gatto non sono molte. Come abbiamo detto entrambi mangiano di più per favorire il riscaldamento del proprio corpo ma, soprattutto nel caso dei gatti potrebbero esserci altre cause che nascono dalla psicologia dalla sua psicologia. Se soffre per carenza di affetto o sente molto la solitudine, potrebbe cercare di risolvere continuando a mangiare, in modo molto simile a quanto fanno molti di noi!

Per concludere

Una volta escluse tutte le altre cause, se il nostro gatto o il nostro cane continua a mangiare e a chiederci del cibo, potrebbe dipendere semplicemente dalla sua estrema golosità, sta a noi dare il giusto quantitativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *