Le fusa del gatto fanno bene alla salute – muso a muso | Negozio per animali a Latina

Le fusa del gatto fanno bene alla salute

non prendere un cane
Non prendete un cane!
8 settembre 2017
cuccia per cane e gatto
Cuccia del cane e del gatto: come fare le scelte giuste
16 ottobre 2017
Mostra tutto

Le fusa del gatto fanno bene alla salute

fusa del gatto

Le fusa sono un suono che il gatto produce facendo vibrare le corde vocali attraverso contrazioni della laringe che fanno aprire e chiudere la glottide.

 fusa del gatto
Le fusa vengono prodotte in caso di esperienze piacevoli per il gatto come ad esempio
durante le coccole, sia da parte dell’essere umano che nelle coccole tra gatti; da parte dei gattini mentre prendono il latte
dalla mamma.
In altri casi invece possiamo vedere che il gatto usa le fusa come auto consolazione: non è raro infatti che
gatti malati o sofferenti facciano le fusa.
Ascoltare e coccolare un gatto che fa le fusa è un vero piacere per tutti gli amanti dei piccoli felini.

Ma quali sono gli effetti nel dettaglio dell’esposizione alle vibrazioni prodotte dal gatto?

  • Stress: l’esposizione alle fusa del gatto riduce lo stress in quanto il suono continuo e la vibrazione rilasserebbero i nervi rilasciando la tensione accumulata nei muscoli;
  • Cuore: un follow up di 10 anni dell’Università del Minnesota ha svelato come i proprietari di gatti riducano del 40% il rischio di subire una patologia cardiaca grave. Le fusa avrebbero un potere calmante e regolarizzante del battito, infatti i mici vi ricorrono non solo quando felici, ma anche quando impauriti;
  • Ossa: le frequenze da 25 e 50 HZ, così come da 100 a 200 Hz, sono da tempo utilizzate in campo traumatologico per accelerare la saldatura delle ossa dopo fratture di varia intensità e sono le stesse frequenze emesse dal gatto;
  • Pressione sanguigna: in uno studio chiamato Healing Power of Pets, il veterinario Marty Becker ha scoperto come le fusa del gatto riescano a mantenere la pressione sanguigna dell’uomo entro i valori normali di riferimento, aiutando così i soggetti ipertesi;
  • Ferite e infezioni: sembra che sottoporsi a frequenze da 25 a 150 Hz possa aiutare la pelle a rigenerarsi dopo una ferita, inoltre ridurrebbe le infezioni perché tali frequenze risulterebbero killer per alcuni tipi di batteri.
In definitiva, la presenza del gatto non è ovviamente sostitutiva dei consigli di un medico, ma può certamente aiutare le
persone a raggiungere un miglior benessere sia fisico che psicologico.
Sarà forse anche per queste doti di cura che i gatti sono una delle specie di punta per la pet-therapy?

Tu cosa ne pensi? Scrivilo nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *